Le ricette di nonna da alcolismo

I PANZEROTTI PUGLIESI - RICETTE DELLA NONNA MARIA

Se è possibile trattare lalcolismo

Ci sono dei prodotti alimentari che per molto tempo, a volte anche secoli, sono conosciuti e consumati solamente nella zona di produzione e nelle aree limitrofe.

Il limoncello è un liquore molto semplice da preparare in casa ed esistono infinite varianti della ricetta che cambiano sia per le percentuali di zucchero e alcool che per il procedimento. Servito spesso come digestivo dopo una serata in pizzeria, ora si produce industrialmente su larga scala, anche in Sicilia e in Calabria. Se avete la disponibilità di buoni limoni non trattati vi invito a prepararlo, per poi aggiustare la le ricette di nonna da alcolismo al vostro gusto.

Più interessante invece, dal punto di vista scientifico, indagare sui tempi e sulle procedure suggerite dalle varie ricette. Prendete dei limoni che abbiano la buccia commestibile. Lavateli e pelateli con un pelapatate, o un coltello molto affilato, facendo attenzione a togliere solo il flavedo.

Se volete aumentare la velocità di estrazione potete le ricette di nonna da alcolismo a striscioline. Per i miei esperimenti ho usato dei piccoli vasetti da marmellata a chiusura ermetica. Questo non ha molto senso perché riduce solamente la quantità di sostanze aromatiche estratte.

Tenete il recipiente al buio perché alcune delle sostanze estratte sono fotosensibili e si degradano alla luce. Agitate una o due volte al giorno il recipiente per omogeneizzare la soluzione. Questi rendono leggermente acido pH il limoncello. Per questo non è consigliabile aggiungere succo di le ricette di nonna da alcolismo al limoncello. Quanto tempo deve durare la macerazione? Le ricette danno prescrizioni diverse e le ricette di nonna da alcolismo variabili: da una settimana fino a quaranta giorni.

Ma quanti giorni di macerazione sono realmente necessari per estrarre gli oli essenziali? Finita la macerazione ho tolto le bucce e filtrato gli estratti alcolici. È ora di aggiungere lo sciroppo di zucchero. Quindi per esempio se avete usato ml di alcool aggiungete uno sciroppo fatto da ml di acqua e 80 grammi di le ricette di nonna da alcolismo. Se lasciate riposare il liquore una o due settimane, il gusto maturerà grazie alle reazioni chimiche che avvengono tra le sostanze estratte.

Coprite con un coperchio. Togliete il barattolo e procedete come in precedenza. Alla fine ho prodotto tre limoncelli con gli stessi ingredienti ma con procedimenti diversi. Li ho assaggiati in cieco e li ho trovati un poco diversi ma tutti buoni. Dei tre è il più simile a un limoncello commerciale. Fate i vostri esperimenti, con le vostre proporzioni di zucchero e alcool, e decidete quale dei tre vi piace di più. Io ho gradito leggermente di più quello con un solo giorno di infusione.

Ricordate che il limoncello va servito molto freddo. Non abbiamo ancora finito di parlare di limoncello, ma per ora buon limoncello e buon Natale a tutti. Per i curiosi, riporto qui i passaggi per calcolare approssimativamente la gradazione alcolica finale del limoncello. Chemical and physico-chemical parameters and composition of the aromatic fraction of limoncello. Examination of the lemon peel maceration step in the preparation of lemon liquor.

Industrie delle Bevande Italy. Non lo facevano anche in italia, in umbria? Ottima ricetta e ottima spiegazione! Io ho la fortuna di avere una pianta di limoni in giardino e posso contare sulla genuinità degli stessi.

Mi chiedo tuttavia, come si fa la crema di limoncello. So che ci va il latte ma non conosco il procedimento. Sarebbe bello se Le ricette di nonna da alcolismo aggiungesse questo esperimento alla ricetta di base, spiegandola dal suo punto di vista scientifico. Grazie e ancora complimenti per l'articolo. Gli oli essenziali non sono solubili in acqua. Ho dell'olio essenziale di menta e se lo metto in acqua resta a galla. Se lo miscelassi prima con alcool e poi mettessi in acqua la soluzione alcool-olio risolverei?

O si separerebbero? O esiste un emulsinante adatto? Qualche grano di lecitina? Sul foglietto allegato alla bottiglietta di estratto di menta che avevo comprato era suggerito di sciogliere le gocce di estratto in un cucchiaino di zucchero liquido e poi aggiungerlo in soluzione. Onestamente non ho ancora provato Dario, non ho provato col limoncello, ma io per fare gli estratti alimentari seguo il metodo dei lavaggi multipli.

Aggiungo cioe' frazioni del liquido estrattore in sequenza aggiunta, le ricette di nonna da alcolismo nuova aggiunta e cosi' via. Preferisco nel caso dei volatili a un trattamento termico, che a. Se ho tempo provo col limoncello. Ci sarebbe anche da pensare a mettere su una minicentrifuga, tipo quelle per insalate.

Mi infilo qui incerta sul dove mettermi per arrivare a Bressanini. Ho scelto il cronologico. Vorrei essere sicura di arrivarle, le ho scritto su Dario. Bressanini uninsubria. Era giusto? Amadeo, magari No, ho solo un sacco di cose extrablog che mi tengono troppo occupato. Ho provato a farlo ieri ed è venuto perfetto! Posso scrivere la ricetta sul mio blog Dario??

L'ho scritto alla fine, grazie!! Una domandina Signor Bressanini: non è che si potrebbe utilizzare le ricette di nonna da alcolismo accelerata anche utilizzando più erbe insieme magari mettendo quelle che hanno caratteristiche simili,non radici con estremità fiorite per intenderci a fare un bel liquorino alle erbe?

Saluti Samuele. Alcune per esempio la menta sono molto sensibili alla temperatura e il sapore cambia considerevolmente. L'unica è provare. Io ho la ricetta casalinga dei miei genitori. Ovviamente la quantità dei limoni non è in grammi 6 limoni per un litro di alcool. Ci potrebbe essere una differenza nell'estrazione degli aromi col macerare le bucce direttamente in tutto l'alcool?

Claudio, ho visto altre ricette dove si usa solo una parte dell'alcol inizialmente. Ma in questo modo si estrae meno aroma e sapore. Dario ciao! Ho potuto leggere solo ora il tuo articolo sul limoncello. Lo faccio da anni esattamente come dici tu ed il risultato è veramente splendido. Questa solfa del limoncello freddo è una trovata commerciale per mascherare col freddo eventuali odori sgradevoli o scarso aroma.

Provalo a temperatura ambiente e vedrai che sinfonia di profumi! Io preparo anche liquori di tutti gli altri agrumi, compresi mapo ecc Grazie Ciao. Ciao Ugolino: ho appena fatto il cedro. Abbiamo fatto il limoncello unendo l'articolo di Bressanini a una ricetta napoletana presa da un libro di cucina. Ed è le ricette di nonna da alcolismo super buono!!!

Alberto, e cosa dice il libro napoletano? Il limoncello è venuto ottimo, ho provato con i mandarini, esperimento fallito. Cesare A Roma c'è una vecchia ristoratrice che autoproduce un liquore di mandarino dal gusto eccezionale.

Ovviamente non sono mai riuscito a convincerla a darmi la ricetta, e nemmeno io sono riuscito a fare un liquore al mandarino passabile.

Dobbiamo continuare a sperimentare! Col mandarino mai provato, ma ho un parente che spesso si cimenta nel liquore di kumquat usato interocon risultati apprezzabili. Sto provando la tua ricetta Dario. Come mi posso assicurare che il miele si sciolga correttamente? A che temperatura devo preparare lo sciroppo? Nel tempo all'interno del limoncello il miele si comporterà diversamente dallo zucchero cristallizza etc?

Grazie mille per il tuo aiuto. Alessandro, come per lo zucchero, prepari uno sciroppo scaldando un po' e il miele si scioglie. COn un po' di pazienza bastano 50 gradi. Non credo che cristallizzerà perchè non è in alte concentrazioni.

Dario - Grazie mille per il tuo aiuto e il tuo messaggio. Vorrei confermare con te il procedimento per calcolare la quantità le ricette di nonna da alcolismo zucchero vs. Io ho assunto che il potere edulcorante le ricette di nonna da alcolismo miele sia di 1.