Alcolismo di dati di Rospotrebnadzor

Alcolismo - Intervista a Carlo Benedini - mammebimbi.it

Cura di alcolismo in risposte di Podolsk

Quando l'alcolismo miete vittime in serie e diventa una vera piaga per tutta la società, non resta che adottare misure estreme, a una prima analisi quasi senza senso, come quella di Alcolismo di dati di Rospotrebnadzor le confezioni di profumi più grandi. Cosa c'entrano i profumi con chi alza troppo il gomito? In Russia ci sono zone dove gli alcolisti si tracannano pure l' acqua di colonia, più economica di una bottiglia di vodka di bassa qualità.

Infatti negli ultimi anni le accise sugli alcolici sono state aumentate e il risultato è stata una fuga dalla tradizionale bevanda russa verso altri prodotti contenenti alcol, come lozioni farmaceutiche, profumi ovviamente non quelli di Alcolismo di dati di Rospotrebnadzoroppure liquori fatti in casa utilizzando alcol per uso medico.

Pare quasi di tornare ai tempi dell' Urss, in cui le varie misure proibizioniste non avevano certo arginato il fenomeno dell' alcolismo, col risultato di alimentare il mercato nero degli alcolici, un mercato tornato fiorente. Il consumo di profumi, prodotti medicinali o per l' igiene e la pulizia, è tra le principali cause di avvelenamento nell' area.

La Repubblica di Komi è tra quelle che fa registrare i più alti tassi di alcolismo in tutta la Russia. Dei 52 casi di avvelenamento con etanolo, 44 hanno avuto un esito letale. E, dato allarmante, si sono registrati Alcolismo di dati di Rospotrebnadzor casi di intossicazione da alcol anche tra minori di 14 anni. Se la vendita di bevande alcoliche è in calo, nei canali regolari s' intende, e anche la produzione e l' export di vodka è in flessione, come aveva già raccontato ItaliaOggi, c' è una preoccupante rincorsa ai sostituti dei superalcolici in Russia.

Del fenomeno se n' è recentemente occupato anche il quotidiano Kommersant che, citando Alcolismo di dati di Rospotrebnadzor dati di Tsiffra il centro di ricerca russo sui consumi degli alcolicispiega come nel trenta milioni di russi abbiano consumato liquori provenienti dal mercato nero, surrogati o prodotti farmaceutici, al posto degli alcolici. Il motivo? Il prezzo: mezzo litro di vodka costa circa dieci volte di più rispetto a un flacone di lozione alcolica da ml.

Del gusto e degli effetti collaterali ovviamente non se ne tiene conto. Guarda la fotogallery.