Ad alcolismo di disordini di sonno

Dottor Franco Berrino: alcol, miti e danni alla salute. 8x1000 a sostegno della salute

A fenazepa e sindrome di astinenza alcolica

Nome utente. Dallo studio, frutto del risultato dell'analisi di migliaia di analisi, i ricercatori sono giunti alla conclusione che l'alcol altera il sonno nel seguente modo: accelera inizialmente l'addormentarsi, induce a problemi di respirazione e frammenta il sonno nella seconda parte della notte rendendolo meno piacevole e riposante.

Secondo i ricercatori, questo accadrebbe perché l'alcol riduce la fase REM, la parte del sonno in cui sogniamo e riposiamo in modo profondo. A Ad alcolismo di disordini di sonno, in Australia, è stato esaminato il sonno di 42 volontari inseriti in un programma di disintossicazione da alcol caratterizzati da scarsa qualità del sonno.

Su questa domanda sono state fornite 4 opzioni molto soddisfacente, sufficiente, insufficiente e molto insufficiente. Inoltre, si è chiesto quante ore in media dormissero a notte. Per tale domanda gli alunni avevano 6 opzioni meno di 5 ore a notte, tra 5 e 6 ore, tra 7 e 8 ore, tra 8 ore e 9, più di 9 ore ad alcolismo di disordini di sonno notte. La prevalenza di disturbi del sonno è aumentata in modo considerevole con il numero di giorni in cui si è assunto alcol e con la quantità consumata.

I risultati della ricerca mostrano che la prevalenza del disturbo del sonno è particolarmente elevata tra gli adolescenti che bevono alcol e il rischio disturbi ad alcolismo di disordini di sonno del sonno aumenta con il numero di giorni in cui l'alcol è stato assunto, oltre alla quantità consumata. Questi risultati rappresentano un ulteriore indice che occorre sensibilizzare i giovani nei confronti dei danni correlati al consumo di alcol al fine di assicurare loro degli stili di vita sani.

Nome utente dimenticato?